Arte contemporanea

 Giuseppe Penone - Anafora. Dafne, 2014, bronzo

Le produzioni artistiche contemporanee della Venaria Reale

La vita di corte secondo Peter Greenaway

Ripopolare la Reggia, l’installazione multimediale creata appositamente da Peter Greenaway, racconta la vita di corte attraverso i volti e le voci di noti attori italiani. Sala 1, sale 9 e 10, sale 28 e 29.

La corte di carta di Isabelle de Borchgrave

Seta, velluto, ricami, trine e pizzi: con la più effimera delle materie, la carta, l’artista belga Isabelle de Borchgrave ha creato tredici abiti di una ricchezza spettacolare.
Posizionati sullo scalone d’entrata della Cappella di sant’Uberto, rappresentano l’eleganza secondo la moda del Settecento, l’epoca più sfarzosa della corte sabauda. 

La musica per la Galleria Grande di Brian Eno

L’installazione sonora Music for the Great Gallery è stata ideata da Brian Eno appositamente per la Galleria Grande. Il compositore inglese ha voluto giocare con la grandiosità, la luce e i riverberi della sala creando una partitura elettronica, con l’aggiunta di pianoforte e violino, in 12 movimenti. Il flusso sonoro è diffuso da 4 casse - perfettamente nascoste - e i visitatori si trovano immersi per oltre un’ora in un ambiente sonoro che varia a seconda della loro posizione all’interno della sala.

Da martedì a venerdì, ore 10.30 e 15.30.
Sabato, domenica e festivi, ore 10.30 e 18.30

L'installazione musicale di Brian Eno è sospesa fino a data da definirsi.

La Galleria spaziale di Grazia Toderi

Al Caffè degli Argenti, si può ammirare la fotografia Rendez-Vous (2005) di Grazia Toderi. Le capsule spaziali Gemini 6 e Gemini 7 vagano senza peso nella maestosa architettura barocca della Galleria Grande.

La piazza illuminata da Michele De Lucchi

Piazza della Repubblica, con la celebre pavimentazione che ricorda le onde del mare, è arricchita dall’illuminazione del designer Michele De Lucchi.

Il piano concerto n. 2 di Michael Nyman

A Celebration for Venaria Reale, il brano scritto dal compositore inglese Michael Nyman per i Giardini della Venaria, è la colonna sonora dell’installazione video che racconta il progetto di recupero della Reggia e dei Giardini in sala 56.

Avvicinarsi alle stelle con Giovanni Anselmo

Al centro del Gran Parterre juvarriano, sei lastre di granito “nero Africa” sono disposte di piatto lungo la direzione Nord-Sud. Sulle facce superiori è incisa la scritta “Dove le stelle si avvicinano di una spanna in più”, il titolo dell’installazione di Giovanni Anselmo. Al visitatore è consentito salire sull’opera per contemplare le stelle da un pò più vicino.

Le Sculture Fluide di Giuseppe Penone

Ispirato al disegno seicentesco a maglie quadrate del Parco Basso, Il Giardino delle Sculture Fluide di Giuseppe Penone si estende per 500 metri, con 14  sculture che scandiscono un cammino senza cesure tra mondo minerale, vegetale e umano.